17 Aspetti civilistici, amministrazione e fiscalità delle associazioni di volontariato

Obiettivi formativi:

Il terzo settore negli ultimi anni ha subito, a livello legislativo, una notevole evoluzione.

Il corso si propone di illustrare la disciplina fiscale e civilistica degli enti non commerciali, degli enti di tipo associativo, delle Onlus, offrendo così un’analisi organica e completa della normativa vigente, considerata anche alla luce delle novità normative che andranno man mano presentandosi nell’ordinamento.

Il corso si prefigge di favorire l’acquisizione delle norme civilistiche e fiscali di riferimento specifico di ogni tipologia di ente, trasformando gli obblighi contabili in opportunità di miglioramento dell’impostazione gestionale, in un modo semplice e concreto.

Contenuti specifici:

● Definizione Enti non commerciali

● Inquadramento fiscale degli enti non lucrativi: enti commerciali o enti non commerciali?

● Obblighi contabili per gli Enti non commerciali

● Scelta del sistema contabile

Registri da adottare e formalità

● Obblighi contabili e fiscali in caso di svolgimento di attività commerciali

Obbligo di contabilità separata

● Aspetti fiscali del Decreto Legislativo 460/97

● Condizioni per le agevolazioni alle ONLUS e alle associazioni non profit, ai fini delle imposte dirette (IRES, IRAP) e indirette (IVA e altre)

Modalità e linee guida di redazione del rendiconto annuale

● Criterio di cassa e criterio di competenza

Rimborso spese ai soci

● Esempi e applicazioni pratiche di voci di spesa da rendicontare

● L’importanza dei libri sociali delle associazioni non profit

● Erogazioni liberali e contributi da enti pubblici e privati: aspetto contabile e fiscale

● L’obbligo di rendiconto del contributo del Cinque per mille

● Raccolta pubblica di fondi: rendiconto

Destinatari:

Responsabili amministrativi, tesorieri, segretari o volontari addetti a funzioni amministrative.

È indispensabile la conoscenza di base della contabilità.